ISBN 978-88-98243-21-1 - € 10,00

 

 

 

 

Bruno Lugano - NEL ROVESCIO DEL PERDONO

 

Bruno Lugano è un poeta, perlopiù inedito, nato nel 1941, a Lucca. Dopo vari anni passati in Australia, il Lugano è oggi un vulcanico ultrasettantenne che si dedica a tempo pieno all’esercizio poetico, tanto ossessivo e sistematico, quanto preciso e magmatico. In Bru­no Lugano ho infatti scoperto un uomo pragmatico nel suo disor­dine. Si sente, proprio per questo, nei suoi componimenti migliori quel “rovescio del perdono”, che dalla precedente esistenza il poeta prova a riscattare in questa nuova età di maturazione. Da qui na­sce la sua lirica nevrotica, snervante, dalle forti tinte aggettivanti; poesia che tende ad avere una pesantezza piana, e che attraversa, tramite l’eversione metaforica e riflessiva (che assume qui specifici caratteri di conversione) dal vero al più vero ancora, dall’io al dio che è poi ciascuno nel più profondo se stesso, il tutto, immerso in una dimensione più “eroica” che “egoica”. Giacché il Lugano è un sopravvissuto, e la sua poesia sembra quasi un pretesto per dirci: soffro, prego, scrivo; sono vivo. Per certi aspetti, anche se dagli esiti palesemente differenti, la migliore poesia di Bruno Lugano ricor­da, specie per il ritmo ossessivo e per il verso ipertrofico adotta­to sistematicamente, la penna di Luigi Di Ruscio, poeta “operaio” scomparso nel 2011. La naturalezza inconscia della poesia di Bruno Lugano si offre al lettore con la stessa contemporaneità fresca, au­tentica, fuori dai soliti canoni letterari dimostrando come la poesia possa ancora trovare linfa anche nella quotidianità più estrema della sua dimenticanza. (Antonio Bux)

 

Bruno Lugano è nato a Lucca, nel 1941. Nel rove­scio del perdono è la sua prima pubblicazione mo­nografica.

 

 

 

 

 

Questo sito utilizza cookie. Continuando a navigare accetti implicitamente l'uso che facciamo dei cookie. Privacy Policy

 

© 2012 by MARCOSAYAEDIZIONI. All rights reserved.

Partita IVA 07705390966